Bluelectric Virus

Rivista Audiophile sound, di Riccardo Mozzi.

L'impressione sonora più evidente suscitata dall'ascolto della Virus è di una tavolozza cromatica abbastanza chiara, a tratti addirittura abbagliante. Parimenti a quanto offerto dalla Lyra Delos ma dotata di una naturalità di esposizione del messaggio ed una trasparenza sensibilmente superiore alla giapponese... Rimontata l'amata Shelter (901) le impressioni suscitate da questa pur ottima testina sono alquanto deludenti... Leggi tutto