CONVERTITORE DAC MERLOT

Recensione di Fedeltà del Suono - Novembre 2017 - Clicca QUI per scaricare il PDF

 

Recensione di Audio Review - Clicca QUI per scaricare il PDF

PLAYBACK DESIGNS IPS-3

Giusto a ridosso del premio Brutus Awards 2015, consegnato (in data 14/11/2015) dalla rivista Positive Feedback Online Leggi tutto. In anteprima Nazionale pubblichiamo la prima recensione della versione definitiva, del nuovo integrato PLAYBACK DESIGNS IPS-3: DAC DSD, Preamplificatore , Amplificatore. Leggi tutto 

Brutus Awards 2015 per l' Integrato IPS-3

Rivista: Positive Feedback Online.

L' integrato IPS-3, DAC/preamplificatore/amplificatore della PLAYBACK DESIGNS ha ricevuto proprio in questi giorni (14 Novembre 2015) l'importante riconoscimento Brutus Awards, 2015 dalla prestigiosa rivista Positive-Feedback-Online. Leggi tutto. 

Traduzione del testo del PF Brutus Awards 2015 : In rappresentanza della comunità creativa di Positive Feedback Online, e come riconoscimento dei significativi contributi alle arti della riproduzione sonora nel 2015, questo premio viene qui consegnato alla: Playback Designs, per l'amplificatore integrato IPS-3 con DSD per incoraggiare la continua ricerca di eccellenza, a vantaggio di tutti gli amanti del buon suono.

14 Novembre 2015

David W. Robinson, Editore capo .  

Andreas Koch al RMAF (Rocky Mountain Audio Fest)

Rivista: Positive Feedback Online.

Quattro chiacchere con Andreas Koch: Su come aumentare la frequenza di campionamento DSD. Leggi tutto

L'opinione di Andreas Koch

Rivista: Audio Acticvity

10 domande al progettista di Playback Designs, Andreas Koch. Leggi tutto

INTEGRATO PLAYBACK DESIGNS IPS-3

REPORTAGE Monaco HIGH END 2015 (visto con occhi italiani) . 

Rivista : Fds n° 236. Agosto 2015.

Il riconoscimento MIGLIOR SUONO: E' stato assegnato alla sala PLAYBACK DESIGNS con il suo nuovo Integrato ( Pre-Finale-DAC ) IPS-3 e il DSD multicanale.

Non mi sottraggo alla classica domanda "quale era la sala che suonava meglio"

La peculiarità di questa sala era quella di far sentire l' ascoltatore al centro dell'evento musicale piuttosto che al cospetto di questo, con una raffinatezza tale da far letteralmente sparire i diffusori che pure erano lì in bella vista. Per quel che mi riguarda era la prima volta che mi capitava di ascoltare un DSD multicanale e devo ammettere di essere letteralmente sbalordito dalla capacità, quasi prodigiosa, di rendere le caratteristiche di ambienza immediatamente riconoscibili, senza peraltro alterare minimamente la timbrica del segnale che rimane altresì di una coerenza impressionante.

Ringraziamo Fedeltà del suono, per averci gentilmente inoltrato il presente PDF. Leggi tutto

Intervista con il fondatore di PLAYBACK DESIGNS

Rivista: Audiophile sound.

Il fondatore di Playback Designs parla con Pierre Boulduc.

La vittoria sul jitter è considerata in qualche modo la nuova frontiera da raggiungere nella conversione digitale analogica. I suoi apparecchi contengono qualche particolare artificio (quale per esempio un buffer di memoria) che sia in grado di correggere alla fonte i differenti problemi di timing? Può esporci la sua posizione in merito a tale problematica e le tecniche da lei adottate in relazione ad essa? Leggi tutto.  

PLAYBACK DESIGNS AL MONACO HI END 2015

Il sistema Multicanale Playback Designs presentato al Monaco Hi-End show Edizione 2015.

I diffusori Musikelectronic Geithain gmbh ME 180. Apri foto

Pilotati dal nuovo All in one IPS -3 Integrated. Apri foto

Per aprire il video dell' integrato  IPS-3 Clicca qui

PLAYBACK DESIGNS MPD-3

Rivista Audio review n° 362 aprile 2015, di Luca Buti.

Tra i costruttori di macchine digitali c'è un "cerchio magico", un club ristretto di eccellenze dove la presenza di Playback Designs non è in discussione... 

Confrontando iper-risoluzione con l'alta risoluzione, la ricostruzione volumetrica era eccellente e tale rimane, così come l'articolazione timbrca, la definizione e la velocità rasentano il primato.
Piuttosto , oltre il campionamento a 24/96, avviene un qualcosa di impalpabile rispetto a ciò che passa sotto il "come suona". Impalpabile, ma non proprio secondario da un punto di vista emozionale, e mi riferisco ad una maggiore vividezza che apre spazi nascosti , come lo svelare certe finissime passioni nascoste nella performance musicale...

(ah, è bene chiarire che considero l'MPS-5 la migliore sorgente digitale che abbia varcato la soglia di casa mia). Leggi tutto

L'MPD-3 è quindi "solo" una grande macchina che consiglio di prendere in seria considerazione. Leggi tutto

L'ultima FOLLIA progettuale di Andreas Koch

E se il segnale PCM fino A 384 Khz. e il segnale DSD fino a 5.644 Khz non vi bastasse più ?

E' proprio in questo caso che Andreas Kock, vero e proprio pioniere del digitale e del DSD, scende in campo con la sua seconda creatura, la AKDesign, Azienda OEM di propietà dello stesso Koch a proporvi il suo nuovo ricevitore AKUSB -1 per rimescolare totalmente le carte, in campo digitale.  

Il modulo AKUSB-1 Leggi tutto è un'interfaccia di qualità superiore che supporta tutte le frequenza di campionamento comuni per il PCM e il DSD fino a 12.288 Mhzcodifica tutti i dati audio ricevuti dal bus USB nel formato sandard I2S che può interfacciarsi direttamente con la maggior parte dei chip di DAC o con i moduli di conversione della AKDesign. 

Caratteristiche :

  • Supporto di tutte le frequenze di campionamento PCM in multipli di 44.1 KHz E 48 KHz sino a 384 kHz
  • Supporto del DSD-1X, DSD-2X e DSD-4X
  • Uscita I2S
  • Decodifica DoP (solo DSD-1X e DSD-2x)
  • Uscita I2S
  • Desodifica DoP prima della codifica dei segnali per l'uscita I2S
  • Supporta il funzionamentocon master clock interno ed esterno
  • Generatori di clock interni di altissima qualità per le famiglie di frequenze di campionamento a 44.1 kHz e 48 kHz
  • Nessun driver richiesto per le piattaforme Mac e Linux
  • Driver per Windoows incluso. 

Ricordiamo per fare un nome su tutti la collaborazione della AKDesign con la casa Sizzera NAGRA per il supporto dato nella costruzione del nuovo NAGRA HD DAC. Che i lettori, come ben sanno, impiega la tecnologia utilizzata nella Linea 3 dei prodotti della PLAYBACK DESIGNS.

Fonte Stereophile, 14 Gennaio 2014. Leggi tutto 

Lo standard DOP secondo Andreas Koch

Rivista : Positive Feedback numero 59. Leggi tutto

DSD - La nuova Dipendenza

Rivista: Positive Feedback n° 59 :

DSD - La nuova Dipendenza Leggi tutto

Peter McGrath l'ingegnere del suono...

Estratto da the abso!ute sound anno 2010 :

Quando Peter McGrath, (collaboratore di Wilson Audio) , un ingegnere del suono di grande fama lo ha ascoltato da me, ha immediatamente disposto l'acquisto di due PLAYBACK DESIGNS MPS-5 per se stesso. Se dovessi  puntare il dito verso qualcuno dei progetti digitali emm labs, che ho usato in passato, lo punterei alla sua gamma alta, che poteva suonare in qualche modo "ruvida e abrasiva", almeno quando paragonata alla concorrenza. Non è certamente il caso del PLAYBACK MPS-5, con lui le voci non si comprimono mentre decollano verso la stratosferra vocale, bensì rimangono aperte e piene... 

PLAYBACK DESIGNS  MPS-5.  Vincitore del  prestigioso " Golden Ear  Awards 2010" . Leggi tutto

"ALL IN ONE PLAYBACK DESIGNS IPS-3"

Rivista: feverSound.com - Apri il video della presentazione dell' IPS-3 di Andreas Koch > Apri video Caratteristiche: Apri. IPS-3 (integrated Playback System 3) in dettaglio: Apri

PLAYBACK DESIGNS MPS-5 E USB-X

Rivista Audio Activity. Novembre 2014. Di Angelo Jasparro.

Quanti veri concorrenti di questo MPS-5 ci sono, nel mondo ?  A voi lettori stabilire se una o due di queste sfumature possano valere i 20, 30, 40 o 50.000 euro di differenza.
... Il merito è di chi per primo me lo ha fatto scoprire ed il primo, tra le decine di lettori e convertitori anche di altissimo livello transitati per questri lidi, è stato il Playback Designs.

Ci piacerebbe, un giorno, avere questa macchina nel nostro impianto di riferimento, chissà se un giorno ci sarà mai posssibile...  Leggi tutto.

PLAYBACK DESIGNS MPS-5 + USB-X

Rivista Fedeltà del suono.  Settembre 2014. Di Andrea Della Sala . Lettore CD/SACD.

"DOVE OSANO LE AQUILE"   > EDITOR'S CHOICE  -  

Quando si parla di DSD bisogna avere chiaro che Koch ha... delle responsabilità ! 

E togliersi il cappello.

Il sottoscritto tuttavia, forte di quasi diecimila CD in discoteca si rivolgerebbe sempre e comunque a una macchina come questa perchè, intendiamoci bene, con l'alta risoluzione si vola nell'iperspazio, ma anche la lettura dei CD viene svolta a un livelllo di qualità che è difficile immaginare possa essere superato. 

Questo lettore è la cosa più vicina a un registratore a bobine maniacalmente messo a punto che io conosca.

Macchine come questo MPS-5 sono di fatto perfette. Riposiamoci e godiamoci la musica. Leggi tutto.

PLAYBACK DESIGNS MPD-3

Rivista: QUOTIDIANO AUDIO di Carlo Capitta. Il DAC con tecnologie Esclusive.  Leggi tutto

NAGRA sceglie i convertitori PLAYBACK DESIGNS

 
L'Azienda Svizzera NAGRA si affida alla tecnologia proprietaria della PLAYBACK DESIGNS della sua Linea 3 per la costruzione del suo nuovo convertitore Nagra HD DAC 
Infatti è proprio grazie ai convertitori proprietari di Andreas Kock che la sezione digitale dedicata alla gestione della musica liquida ad alta risoluzione del convertitore Nagra è in grado di gestire file PCM fino a 24/384 e file DXD e DSD 64 e 128 fino a 5.6 Mhz. così da poter offrire prestazioni soniche come solo la conversione proprietaria PLAYBACK DESIGNS è in grado di offrire.   
Fonte Stereophile 14 Gennaio 2014: Apri   
Fonte 6moons Aprile 2013: Apri 
Documentazione Nagra: Leggi tutto 
Aurio Review: Reportage dal Munich Hi End 2013. N° 345 - Anno 2013. Leggi tutto

Playback Designs MPS-3 CD player

Rivista: Audio Activity, 03 Febbraio 2014. Di Angelo Jasparro.

Per prima cosa devo fare un "mea culpa" pubblicamente e riconoscere che la mia convinzione che per la musica fosse sufficiente un campionamento 24/88,2 o, al massimo, 96 KHz. era errata. Non molto tempo fa l'avevo scritto anche in occasione della prova del convertitore MSB (The Analog DAC). Ora so che non è così, purtroppo...

(Formato Red Book) il CD "Ballads" del Paolo Fresu Quintet ( Splas(h) ) fa sentire subito un basso particolarmente esteso un suono autoritario e perfettamente controllato, come forse mai ci era capitato coi normali CD... Il Playback Designs dipana con facilità le complesse trame orchestrali catapultando l'ascoltatore negli studi di registrazione... Cominciamo ad avere l'impressione che davvero si sia arrivati al capolinea della tecnologia Red Book. Tutto è enormemente più vicino alla realtà. Non ho mai ascoltato questi  brani in questo modo, con nessun impianto.

(File a varie risoluzioni) saltare la meccanica del CD player è vantaggioso per la qualità di riproduzione. Il basso risulta più fermo ed il charleston presente nel primo brano ( di the Ghost of Tom Joad di Bruce Springsteen ) E' successo in passato col dCS Puccini, succede ancora con l' MPS-3, eppure il confronto è con due meccaniche di lettura di buona qualità. Il basso risulta più fermo ed il charleston presente nel primo brano del disco è più arioso e concreto. Ed ora è il momento che speravo non sarebbe mai arrivato: quello di aprire gli occhi (anzi le orecchie) e rendersi conto che Il passaggio da un file 24/96 KHZ ad uno in DXD (24/354) è udibile con facilità. Un crescendo di emozioni e suoni di una qualità che solo il miglior Analogico è in grado di portare nelle nostre case.

Preso dall'entusiasmo sull'onda degli ascolti a 24/192 acquisto dalla 2L il disco dimostrativo "Tha Nordic Sound",  che già possiedo in versione 24/96, in versione DXD cercando conferme alla mia idea. Ciò che noto immediatamente è che il soundstage si dilata. La timbrica resta sostanzialmente quella, sanissima, della risoluzione inferirore, ma si ha l'impressione di una minor congestione del suono, di una dinamica ancora superiore  e di un'aumentata facilità di emissione da parte di tutto l'impianto... Io per ora devo soffrire perchè non posso permettermi questo Playback.

Peccato, cari lettori, che non siate qui a condividere con me tanta meraviglia.

Digitale presente nell'impianto di riferimento del recensore: dCS Puccini+U-Clock Puccini, costo attuale complessivo del sistema dCS Puccini+U-Clock Puccni: 20.595 euroLeggi tutto

Playback Designs MPS-3 CD Player

Rivista Fidelity Magazin.de - Nr. 10 - Giugno/2013. Leggi tutto

Meitner ma 1 dac Vs. Playback Designs MPS-3

Rivista Audiophile sound n° 124, Aprile 2013, di Riccardo Mozzi. 

Il confronto con il nostro Playback è stato alquanto serrato; alla fine sembra prevalere ai punti l'MPS-3 grazie ad una maggiore naturalità di esposizione del lettore di Andreas Koch che si traduce in un ascolto leggermente più appagante e completo.

Concludendo il confronto con il Playback potremmo anche citare che quest'ultimo converte anche i file a 352,4 e 384 kHz. ; più importante potrebbe essere la possibilità di conversione dei File DSD.

Intervista ad Andreas Koch

Rivista: Fedeltà del suono, Marzo 2013, di Leonardo Ciocca. Leggi tutto.

Playback Designs MPS-3

Rivista: Stereophile's AudioStream, Febbraio 2013, di Steven Plaskin.

Dinamica incomparabile, i dettagli emergono con grande velocità e precisione, riproduzione DSD nativo. 

Leggi tutto 

Playback Designs MPS-3

Rivista: HiFi & Records - Germany, Gennaio 2013. Leggi tutto   

Playback Designs MPS-5 + USB-X

Rivista: Fedeltà del suono, Ottobre 2012. Di Giulio Salvioni.

HI-END MAGAZINE .

Il massimo sistemaLeggi tutto

Playback Designs MPS-3

Rivista Audiophile sound, Maggio 2012, di Riccardo Mozzi.

Entrambi i sistemi citati (Dcs e MSB) si inchinano di fronte alla straordinaria naturalezza del Playback Designs MPS-3 Leggi tutto

Playback Designs MPS-5 + USB-X

Rivista haute fidelitè, Luglio 2012, Patrice Philippe.

Punteggio 100/100. Leggi tutto

Le nuove frontiere dell'Info Hi-End

Rivista Fedeltà del suono, Giugno 2012. Di Fulvio Chiappeta. Leggi tutto

Incontro con Andreas Koch.

Rivista Audiophile sound, Settembre 2012. Leggi tutto

Playback Designs MPS-3

Rivista Fedeltà del suono, Marzo 2012. TECH AWARD. Di Giulio Salvioni.

Il Playback Designs MPS-3 secondo me è un'ottimo affare, giacchè il prezzo comprende uno dei migliori lettori di CD in circolazione, ed uno dei pochi DAC che in questo momento costituiscono lo stato dell'arte. La capacità di gestire segnali a praticamente tutte le  frequenze di campionamento presenti e (presumibilmente) future, ne fa un oggetto destinto a durare nel tempo. Leggi tutto

Playback Designs MPS-3

Rivista haute fidélité, Dicembre 2011. Lettore CD Playback Designs MPS-3

IMBATTABLE ! Leggi tutto 

Playback Designs MPD-3 e File DSD

Rivista Fedeltà del suono, Luglio 2012. Convertitore MPD-3 e File DSD. Leggi tutto

Playback Designs MPS-5, Dcs Scarlatti e naim 555

Rivista Stereophile Febbraio 2010.

Il suo suono solido come una roccia e molto ben controllato è di sicuro migliore della conversione da PCM  a DSD del Dcs ScarlattiLeggi tutto 

Link originale: Leggi tutto

Playback Designs MPS-5

Cosa pensano del Playback Designs MPS-5, le più autorevoli riviste mondiali. Leggi tutto

Incontro con Andreas Koch.

Rivista Fedeltà del suono, Gennaio 2012. Leggi tutto

Il SACD e la lettura dei File

Rivista Fedeltà del suono, Marzo 2012. Leggi tutto

Playback Designs MPS-5 + USB-X

Rivista Audio Review, Febbraio 2012. Di Luca Buti.

Le prestazioni del MPS-5 in SACD sono irraggiungibili per la quasi totalità degli altri lettori esistenti. Con il liquido, esce evidente un disegno 3D stereofonico che rasenta il magico. Leggi tutto

ERRATA CORRIGE. Leggi tutto

Playback Designs MPS-5 SACD/CD PLAYER

Rivista Stereophile, anno 2010, di Michael Fremer. Leggi tutto

Micheal Fremer nella sua recensione del Febbraio 2010, ha ampiamente riconosciuto le indiscusse capacità progettuali di Andreas Koch  che hanno consentito ai suoi prodotti di porsi rapidamente in vetta alla classifica dei prodotti Digitali, indipendentemente dalla loro fascia di prezzo. Il suono del MPS-5 è stato definito da Stereophile "so analog-like". Il recensore conclude la sua disamina affermando quanto segue: Ho trovato la pulizia in alta frequenza, lo sfondo silenzioso, la capacità  di ricostruzione del Playback Designs inpressionanati. Il suo suono in generale solido come una roccia e molto ben controllato, è senz'altro meglio della conversione da PCM a DSD del dCS Scarlatti dal costo di ben 80.000 US $.

MPS-5 Golden Ear Awards

Rivista Positive Feedback Online, Dicembre 2010. Leggi tutto  

Playback Designs MPS-5

Rivista Fedeltà del suono, Novembre 2009. Di Andio Morotti.

Capolavoro digitale. Una fluidità da primato, una scena acustica eccezionale, un basso come non credo di avere mai ascoltato in vita mia. Leggi tutto

Playback Designs MPS-5 Vs. emm Labs CDSD+ DCC2 S.E.

Rivista Positive Feedback Online, Settembre/Ottobre 2008. 

Il Playback MPS-5 ha chiaramente superato l'accopiata EMM Labs DCC2.-CDSD S.E. Leggi tutto

Link originale: http://positive-feedback.com/Issue39/playbackdesigns_mps5.ht